RECENSIONI


"Mi sono imbattuta in questo libro per puro caso e ho deciso di leggerlo essenzialmente per due motivi.

Il primo, perché mi piace leggere made in italy e di Claudia Piano non avevo letto ancora nulla.

Il secondo, perchè leggendo la sinossi sono rimasta colpita dall'ambientazione: un urban fantasy in quel di Genova!

Dominante dei mari al tempo delle Repubbliche Marinare, riconosciuta come una potenza internazionale per le sue capacità commerciali e belliche, ha mantenuto questo spirito battagliero anche nei secoli successivi. Unica in Italia, ma forse anche nel mondo, è la morfologia del suo territorio, l'altitudine dei suoi rilievi montuosi e ovviamente la presenza del mare che rendono Genova la miniatura perfetta per far da sfondo alla storia della nostra eroina..."

Dal Sito "Romanticamente Fantasy" (continua a leggere...)


"Nel giro di poco più di anno, tra il 2015 e il 2016, ho letto e recensito i quattro libri della saga di Armonia che la scrittrice e musicista genovese Claudia Piano ha creato e pubblicato.

Inarrestabile la sua fantasia, quasi travolgente; e ora Claudia torna al genere che sente più consono, il fantasy, dopo un intervallo romantico con "Cuori confusi", e dà inizio a una nuova saga di cui "Dark Sea" è l'esordio e lo definisce un "urban fantasy ambientato in Liguria", nella sua amatissima regione che descrive nei dettagli con tanto amore.

Ancora una volta l'autrice sceglie come protagonista una donna..."

dal Salotto Culturale di Daniela (continua a leggere...)


"Oggi recensico per voi l'urban fantasy della scrittrice Claudia Piano, che abbiamo già conosciuto per la saga di Armonia, Dark sea.

La protagonista è Vittoria, una ragazza che vive a casa della zia, nella città di Genova, insieme alla sua migliore amica Isabella. Amante degli urban fantasy e delle storie di vampiri e demoni, Vicky vive una vita normale e tranquilla, finché non incontra Matteo, attraente ma dispettoso collega nella libreria in cui lavora, e Sam, bellissimo e misterioso..." 

dal blog Fantasie su Carta (continua a leggere...)